Il Comune

LE FINANZE
  • A partire dal 2012, le forme di finanziamento del Comune hanno subito un significativo cambiamento a seguito delle modifiche introdotte dall’ultimo Governo dei Tecnici.
  • Il progetto di attuazione del federalismo fiscale, che avrebbe dato ai Comuni la gestione delle risorse del territorio, è stato completamente stravolto da una manovra definita ”Salva Italia” che a tutti gli effetti si è rivelata un salasso per i cittadini ed una contrazione delle risorse a disposizione delle Amministrazioni Locali. L’IMU, imposta prevista dal Federalismo che avrebbe dovuto concentrare tutte le tasse comunali in un’unica tassa destinata completamente al territorio, è stata stravolta divenendo nei fatti una ICI capestro.
  • Con l’auspicio che il nuovo Governo possa introdurre importanti correttivi, e soprattutto che venga rimodulata l’imposta sulla 1a casa, sarà compito dei nuovi amministratori comunali proseguire nella politica di massimo contenimento dei costi della pubblica amministrazione e cercare di recuperare risorse per ridurre la tassazione ai cittadini.
UNIONE DEI COMUNI
  • Per rendere funzionale l’Unione dei Comuni Spilimbergo deve rientrare nella categoria di Comune montano e non parzialmente montano per poter gestire meglio i contributi europei sulla montagna e poterne a suo tempo beneficiare per lo sviluppo dell’intera area interessata; rendere i servizi ancora più efficienti e stringere una rete di collaborazioni territoriali in un unico corpus funzionale. Già approvato lo statuto, nel 2014 l’Unione deve diventare realtà a tutti gli effetti.
SERVIZI COMUNALI
  • Sfruttare le possibilità dell’innovazione tecnologica per migliorare la fruibilità dei servizi e la resa del personale comunale. Valutare orari di apertura al pubblico più favorevoli a chi lavora magari anche lontano. Creare alternative telematiche, funzionali e funzionanti, allo sportello reale per agevolare l’utente e semplificare il lavoro del personale amministrativo. Prevedere periodiche verifiche (cadenza semestrale) di “customer satisfaction” per individuare i margini di possibile miglioramento dei servizi.
PARTECIPAZIONE E COINVOLGIMENTO
  • Stimolare la partecipazione del cittadino all’amministrazione e alla vita politica del SUO territorio, con una comunicazione più assidua, maggiore presenza istituzionale sul territorio, coinvolgimento dove possibile nei processi decisionali.
  • Gli orari di ricevimento di Sindaco e Assessori saranno i più ampi possibile. Il Consiglio e la Giunta, oltre agli strumenti di trasparenza già in essere, adotteranno ogni soluzione per riavvicinare i cittadini alla gestione della cosa pubblica.
  • Su argomenti di particolare interesse verranno organizzati incontri con la popolazione per informare e coinvolgere i cittadini; la partecipazione sarà favorita anche con l’utilizzo di tecnologie web per intervenire in diretta o reperire facilmente tutte le informazioni necessarie. Implementare sul sito comunale gli strumenti necessari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *