Lavoro – produttività – occupazione

  • Valorizzare la Scuola Mosaicisti, orgoglio della Città ma anche proposta unica nel suo genere e indispensabile laboratorio per promuovere in maniera concreta ed efficace il Mosaico a Spilimbergo.
  • Cercare di incentivare l’insediamento di nuovi operatori, studiando degli strumenti tecnici di sostegno (esempio istituzione di un fondo di garanzia) e agevolare e supportare le aziende che vorranno insediarsi nel nostro territorio (riduzione ICI attività produttive che favoriscano una certa occupazione).
COMMERCIO
  • Dopo aver riordinato il mercato cittadino del sabato e aver presentato diverse progettualità sulla legge 266, sui Centri commerciali naturali e sul “Pisus”, le iniziative da intraprendere con la classe imprenditoriale cittadina sono finalizzate a creare le condizioni di un Centro Storico che permetta di avere delle peculiarità ben definite, facendo in modo che ci sia continuità di offerta in tutto il corso dalla Torre occidentale a quella orientale. Sostegno alle iniziative dei mercatini dell’usato e di altre iniziative volte a sostenere la partecipazione emporiale e di visitatori-clienti in tutto il centro. Maggiore coinvolgimento e partecipazione dei commercianti nei processi decisionali e nella progettualità per il commercio.
  • Al fine di rafforzare il tessuto economico, riteniamo che ad un maggiore sviluppo delle opportunità per la rivalutazione del centro storico e quindi delle attività in esso concentrate, vi sia ancora la possibilità per il completamento delle zone che già oggi ospitano strutture produttive e commerciali nella cerchia esterna della città. Tutto questo con l’obiettivo di migliorare le potenzialità economiche della comunità sia in termini di posti di lavoro che di ricchezza complessiva e di servizi che le nuove strutture possono portare al paese.
AGRICOLTURA
  • Valorizzazione delle peculiarità locali nel marchio “tipicamente spilimberghese” con una manifestazione dedicata nell’ambito di “Rivivono antichi sapori”, con la collaborazione della Provincia di Pordenone e della Regione Friuli Venezia Giulia. Continuazione del “mercato contadino a km 0,5” in Corte Europa e in Piazza Garibaldi. Incontri con la consulta agricola su un piano di rivisitazione e ripristino della rete idrografica comunale, fondamentale per prevenire danni da maltempo; riclassificazione dello stradario comunale secondo dati aggiornati e sostegno del comparto in fiere e mercati che valorizzano il prodotto locale. Utilizzo della cantina comunale e degli spazi comunali adeguati, come luogo di presentazione e degustazione dei prodotti della cultura locale.
  • Riteniamo inoltre necessario sostenere i produttori agricoli locali, in particolare nella commercializzazione e diffusione dei prodotti a chilometri zero, coinvolgendo gli operatori professionali e non di questo settore, nella difesa e valorizzazione del territorio
CONSORZIO INDUSTRIALE
  • Favorire l’insediamento nella zona nord a prezzi agevolatissimi per far ripartire l’economia; riempire Corte Europa con nuove realtà; realizzare sinergie con altri consorzi industriali (Ponte Rosso); cambiare lo statuto e renderlo più flessibile alle esigenze di oggi come già annunciato nell’ultima assemblea consortile di dicembre 2012. Forte impegno dell’Amministrazione nei confronti di Regione e Provincia per favorire l’unione delle zone industriali del territorio.
LAVORO E PROGETTO GIOVANI
  • Creare delle sinergie con la Provincia e la Regione per la riqualificazione e la formazione continua dei giovani e la ricerca occupazionale. Il progetto Giovani di Spilimbergo dovrà diventare una vera e propria agenzia per il lavoro dei nostri giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *