Sanità nel Friuli Occidentale

 Il futuro ed il presente della Sanità nella Pedemontana Friulana Occidentale tra gli argomenti più importanti trattati nell’incontro a Spilimbergo fra il Consigliere Regionale Franco DAL MAS, il Sindaco Renzo FRANCESCONI ed i Coordinatori Comunali di Spilimbergo, Benedetto FALCONE, Pinzano al Tagliamento Erminio BARNA e Castelnovo del Friuli Michel DEL TOSO.

Comunanza di vedute sulla Sanità.

Franco Dal Mas ha assicurato che, in vista della riforma del sistema sanitario regionale, l’Ospedale di Spilimbergo conserverà e rafforzerà il suo ruolo specifico nell’ambito degli Ospedali Riuniti Pordenonesi. Si darà vera attuazione della normativa realizzando a breve i 4 posti di semintensiva che permetteranno di poter svolgere a pieno tutte le funzioni proprie dell’ospedale del Distretto Nord e inserirsi a pieno titolo negli Ospedali Riuniti di Pordenone dimostrando ai detrattori di questo progetto che si stanno sbagliando. A Maniago, saranno conservati gli attuali 41 posti letto suddivisi tra RSA e Ospedale di Comunità, dando quindi risposte adeguate al fabbisogno della popolazione e orientando sempre più i servizi alla medicina di prossimità e all’assistenza territoriale.

Facendo proprie le richieste ed i suggerimenti delle popolazioni residenti nei comuni montani dello spilimberghese, che vedono una distribuzione della popolazione soprattutto anziana in un’area vasta e spesso difficilmente raggiungibile, i coordinatori del Popolo della Libertà, per voce di Erminio Barna hanno chiesto all’Avv. Dal Mas di farsi portavoce nelle sedi opportune affinché venga valutata l’opportunità di istituire il servizio di autoambulanza 118 in una località della Val d’Arzino. L’obiettivo è quello di assicurare il soccorso rapido ed efficacie ovunque.

  • Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *