Uffici Comunali

1/a: RICOGNIZIONE E RIORGANIZZAZIONE DEGLI UFFICI COMUNALI

Per rendere possibile la realizzazione di un programma è indispensabile che la macchina comunale sia al massimo della propria efficienza. Per fare questo è indispensabile fare una verifica interna delle professionalità ed organizzare gli uffici in modo tale che rispondano appieno alle esigenze dell’Amministrazione. Tale iniziativa va concretizzata al massimo nei primi cento giorni.
Garantire risposte certe in tempi certi a tutta la popolazione.

1/b: AMBIENTE

Spilimbergo deve puntare sulla RACCOLTA DIFFERENZIATA SPINTA, si deve puntare alla eliminazione dei cassonetti e fare il porta a porta. Nel giro di un paio d’anni si possono raggiungere livelli di eccellenza anche in questo campo. Avviare pertanto campagne di sensibilizzazione nelle scuole e nelle famiglie volte a creare la sensibilità necessaria per far fronte al nuovo sistema di raccolta e gestione dei rifiuti. Completamento del teleriscaldamento dal termovalorizzatore della Mistral alla Favorita. Sviluppo e potenziamento di iniziative atte a creare la cultura delle energie rinnovabili (fotovoltaico, pannelli solari, di impianti di produzione energetica e impianti a dimensione aziendale di trasformazione di reflui zootecnici in biogas).

Sarebbe interessante verificare la possibilità di tali impieghi anche nel patrimonio pubblico comunale e nelle aree ad esso consorziate (Zona Industriale Nord). Per quanto concerne i vincoli comunitari (SIC, ZPS, ARIA, ecc.), creazione di una consulta all’interno della Commissione Ambiente per avere tutti gli aggiornamenti del caso e avere gli strumenti in tempo reale per intraprendere tutte le iniziative possibili.

1/c: ICI ED ENTRATE TRIBUTARIE

II Partito del Popolo della Libertà propone a livello nazionale l’eliminazione dell’ICI sulla prima casa. Noi ci auguriamo che tale prospettiva trovi la sua giusta ed immediata applicazione con la vittoria alle elezioni politiche di tale schieramento. Valutazione sulla rimodulazione della TOSAP. Comunque sia, NOI VOGLIAMO L’ICI SULLA PRIMA CASA AL MINIMO DI LEGGE CONSENTITO, mentre si dovrà valutare attentamente una rimodulazione delle aliquote e detrazioni consentite per le seconde case locate e sfitte attraverso uno studio approfondito che verrà subito approntato dalla nuova amministrazione.
Nella riorganizzazione degli uffici comunali è indispensabile un rapporto più stretto tra il settore Tributi e quello dei Lavori Pubblici.

1/d; 3/a; 4/d: LAVORI PUBBLICI, PATRIMONIO, EDILIZIA PRIVATA E PRGC

Le priorità assolute di questa nuova amministrazione saranno quelle di portare a termine i lavori della nuova Caserma dei Carabinieri, la realizzazione della Stazione delle Autocorriere che troverà una sua allocazione nel vecchio sito ma che con la ridefinizione degli accordi con la Società di gestione di Trenitalia potrebbe trovare in futuro un sito definitivo vicino allo scalo merci. Sostegno pieno all’iniziativa del Museo Europeo del Mosaico per creare all’interno del complesso della Scuola medesima la vera e propria CITTA’ DEL MOSAICO. Verificare le condizioni di costruire nuovi spazi per le attività sportive in centro città per dare le giuste risposte alle tante sollecitazioni delle associazioni sportive che hanno espresso più volte tali necessità. Ricognizione del Patrimonio dell’ente comunale con schedatura aggiornata di tutti i siti di proprietà strade comprese, verifica e studio sugli spazi di Corte Europa (in relazione al termine del vincolo europeo del progetto Konver, valutando l’efficacia della proposta del BIG), Palazzo La Loggia e Palazzo Piva. Creare le condizioni all’interno di Palazzo Tadea di poter realizzare un Civico Museo di arte moderna e contemporanea e di portare anche la sede principale del CRAF (Centro di Archiviazione e Catalogazione della Fotografia) attualmente a Lestans.
Compatibilmente alle risorse disponibili progettazione e realizzazione di Piste ciclabili di collegamento sia in Città che dalle frazioni al capoluogo. Verifica sull’alienazione o trasformazione in residenze comunali e di alcune scuole attualmente dismesse, da dedicare a soggetti in difficoltà o a giovani coppie italiane e residenti, contenitori di servizi alla persona e/o foresteria con la gestione diretta ad alcune associazioni presenti nel comune.
Con questo programma diciamo stop alle nuove lottizzazioni a Spilimbergo. Maggiore attenzione alle frazioni, valorizzare le ristrutturazioni di immobili esistenti, dare maggiore efficacia alle risposte dei cittadini su licenze edilizie e di quanto di competenza.

1/e: MANUTENZIONI

II biglietto da visita di una Città come Spilimbergo sarà la costante manutenzione dei manufatti, rete stradale, sfalci, aiuole, siti di interesse generale, del patrimonio scolastico, che dovranno essere mantenuti sempre in ordine ed efficienza. A tale proposito una delega avrà come specifica attenzione a tale problematica. Interessante sarebbe creare un indirizzo di posta elettronica dedicato a tutti coloro che vogliano segnalare delle anomalie o malfunzionamenti del patrimonio pubblico via internet.

1/f: POLITICHE COMUNITARIE

Come hanno realizzato altri Comuni, è indispensabile dotarsi di personale che venga formato o che comunque segua le opportunità che mette a disposizione l’Europa con i fondi strutturali o con programmi mirati volti sia alla Pubblica Amministrazione che alle Associazioni del territorio. Creare una rete di interessi europei con altre municipalità per estendere le conoscenze, valutare le opportunità, creare le condizioni per progettualità innovative.
Anche questo è un modo positivo per farsi conoscere ed apprezzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *