Viabilità e rete viaria

4/a: VIABILITÀ

Necessita un forte sostegno affinché procedano speditamente sia la progettazione che i lavori di costruzione del secondo lotto della PIAN DI PAN-SEQUALS, arteria necessaria che permette di poter creare ulteriori condizioni di appetibilità del nostro territorio.
Vanno preparati dei progetti di massima da proporre alla nuova Società regionale di gestione delle strade, per la creazione di rotatorie sulla statale, una in corrispondenza della intersezione tra la nuova zona artigianale di Istrago e la provinciale per Vacile, una in corrispondenza dell’incrocio del Cimitero di Spilimbergo, una in corrispondenza dell’incrocio tra la provinciale per Barbeano e via Barbeano (corrispondenza “Tosoni”). Infine necessita uno studio per una o due rotonde in corrispondenza della SP 1 in località Gradisca, come la necessità di realizzare una rotonda dal collegamento della bretella con la Cimpello-Sequals in località Barbeano. Per quanto riguarda la viabilità all’interno della Città, va preparato un nuovo piano della viabilità e di riqualificazione urbana in relazione anche infrastrutture presenti (ex tracciato ferroviario e riqualificazione di Piazza San Rocco). Vista l’esigua entrata data dai parcheggi a pagamento sia in superficie che all’interno di Corte Europa, si valuterà sulla loro soppressione e la loro sostituzione con parcheggi a disco orario in superficie, mentre in Corte Europa creare una serie di parcheggi da dare in locazione alle famiglie che ne faranno richiesta a fronte del pagamento di un canone annuo di utilizzo. Gli altri lasciarli liberi.

4/b: TRACCIATO FERROVIARIO

Dai contatti attuali una delle varie società di Trenitalia è l’attuale proprietaria del sedime ferroviario e degli immobili di pertinenza (ancora invenduti) presenti sulla linea Casarsa- Pinzano. I contatti intrattenuti porterebbero ad una intenzione dell’ente proprietario di vendere l’attuale tracciato. Assieme ai vari Comuni interessati la Provincia di Pordenone ha delega da parte delle varie amministrazioni di trattare con l’ente ferrovie per l’acquisizione dell’intero tratto facendo un progetto di riqualificazione sovracomunale. Nelle nostre intenzioni ci sarebbe la volontà di verificare un eventuale ripristino della ferrovia, viste le forti spinte anche in campo internazionale e comunitario che spingono sul trasporto via rotaie rispetto alla gomma. Un altro elemento importante è il raddoppio della piattaforma logistica all’interporto di Pordenone e la creazione, dunque, di un tracciato che da nord si possa collegare via Casarsa verso Portogruaro e il Corridoio 5, mentre verso nord verso Gemona-Tarvisio e il nord europa.

4/c: FRAZIONI

La creazione di una delega ad hoc sul decentramento è una scelta obbligatoria.
Tale delega avrà il compito di recepire direttamente i problemi delle varie frazioni e di creare una sorta di tavola delle priorità e delle necessità per far sì che il coordinamento degli interventi possa essere coerente e armonico con la gestione delle risorse pubbliche necessarie a far fronte ai vari interventi. Per ogni frazione andrà costruita una scheda delle necessità ed aggiornata in tempo reale in modo di dare risposte veloci senza intoppi burocratici o cattive interpretazioni. Una iniziativa di carattere generale che interessa tutte le frazioni è sicuramente la possibilità di maggiore edificabilità nelle zone di completamento rispetto alle indicazioni del PRGC attuale. La sistemazione della viabilità, segnaletica orizzontale e verticale, marciapiedi, transito di mezzi pesanti, modifiche dell’assetto viario interno, creazione di sensi unici o minirotatorie, interventi sulla pubblica illuminazione, maggiore attenzione alle associazioni e alle scuole materne, eventuali parcheggi ed interventi vari di pulizia, andranno visti nel dettaglio in apposite schede di intervento per dare efficacia all’intervento della pubblica amministrazione. Da prendere in seria considerazione quello di realizzare una Farmacia Comunale in frazione Tauriano, visto che la popolazione residente più volte ha manifestato questa esigenza.

4/d: LAVORI PUBBLICI, PATRIMONIO, EDILIZIA PRIVATA E PRGC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *